SAMANTHA PASSANITI | Terre, la materia della relazione

a cura di Valeria De Siero, Davide Silvioli

dal 14 dicembre 2023 al 31 gennaio 2024

inaugurazione: giovedì 14 dicembre 2023, ore 17.00

Museo di Storia Naturale dell’Accademia dei Fisiocritici, Siena

Giovedì 14 dicembre apre al pubblico la mostra personale di Samantha Passaniti “Terre, la materia della relazione”, a cura di Valeria De Siero e Davide Silvioli, presso il Museo di Storia Naturale dell’Accademia dei Fisiocritici di Siena. La mostra è l’atto conclusivo del progetto interdisciplinare “Oltreterra”, che da maggio 2023 ha visto l’organizzazione di una pluralità di eventi artistici e culturali come mostre, laboratori, escursioni e momenti di dialogo, andando a toccare numerosi luoghi delle province di Grosseto e Siena.  In mostra saranno esposte un novero di opere realizzate nel 2023 da Samantha Passaniti, appositamente per “Oltreterra”, con frammenti di terra di Siena, estratta dall’ex cava delle terre gialle di Bagnoli, Arcidosso, ora nella sua forma naturale, ora trattata, fino al noto colore “terra di Siena bruciata”. Gli aspetti qualitativi della materia si intersecano con la carta riciclata, fatta a mano dalla Passaniti, con stoffa di recupero, con scarti industriali e materiali prefabbricati, il tutto andando a creare una sinergia euritmica tra artificio e natura, una relazione resa possibile, in questo particolare contesto, dalle terre stesse. 

Il Museo di Storia Naturale dell’Accademia dei Fisiocritici (MUSNAF), oltre ad essere il luogo fisico dove la mostra prende forma, ha avuto un impatto fondamentale nell’impostazione del progetto, grazie alla sua vasta collezione di “terre bolari” e alla consulenza scientifica fornita da accademici e accademiche. Il 14 dicembre, oltre l’inaugurazione della mostra, avrà luogo alle ore 17.00, nell’aula magna dell’Accademia dei Fisiocritici, una conferenza in cui l’artista Samantha Passaniti e i curatori di “Oltreterra”, presenteranno il progetto, la ricerca artistica della Passaniti e le sue implicazioni per il territorio, in un’ottica interdisciplinare, insieme ad Andrea Benocci, conservatore del MUSNAF, Marco Giamello, accademico fisiocritico e docente di Geologia dell’Università di Siena, Letizia Marsili, accademico fisiocritico e docente di Ecologia dell’Università di Siena e Gioele Rossi, collaboratore dell’Accademia dei Fisiocritici e dottore in Geologia. 

“Terre, la materia della relazione”, così come l’intero progetto “Oltreterra”, si sviluppa con e per il territorio stesso, da un punto di vista fisico e materico ma anche teorico e relazionale, grazie alla consulenza scientifica dell’Accademia dei Fisiocritici, il supporto e il sostegno dell’Associazione “Storie d’Amiata”, del Comune e della Pro Loco di Arcidosso, del Centro Studi Don Pietro Fanciulli di Porto S.Stefano (GR), del Polo Culturale Le Clarisse di Grosseto e della casa editrice “Effigi”, delle guide ambientali Maria Erika Morganti e Marcella Romeri. 

***

Samantha Passaniti (Grosseto, 1981) vive e lavora tra Monte Argentario e Roma, città dove si è diplomata all’Accademia di Belle Arti. Nel 2015 ha studiato a Londra presso la Slade School of Fine Art. Nel suo lavoro il gesto del recupero diviene un atto performativo in cui i materiali naturali, gli scarti, che preleva divengono oggetto e soggetto delle sue opere, e portatori di nuovi simboli e significati. Ha esposto al Museo Perrando, presso la MC Gallery di New York, al Centro di arte contemporanea Arteventura in Andalusia.

 

Per info: 

info@fisiocritici.it  – www.oltreterraartproject.wordpress.com  – oltreterra.project@gmail.com

Orari di apertura: lunedì e venerdì: 9.00-18.00; dal martedì al giovedì: 9.00-15.00; sabato: 13.00-18.00 Chiuso la domenica, il 23, 25, 26 dicembre 2023, dall’1 al 7 gennaio 2024. 

 

Samantha Passaniti, Scyricum, 2023 (part.). Galleria Cesare Olmastroni, Siena, Ph. Marco Passaniti